Ambiente di lavoro e call center

Ambiente di lavoro e call center

Condividi il Post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on email

Lavorare in un ambiente di lavoro confortevole incide positivamente sulla produttività dei dipendenti. Ma cosa si intende esattamente per “ambiente di lavoro”?

Il primo pensiero corre alla gestione degli spazi.

Quando si pensa ai call center si immaginano enormi open space in cui decine se non centinaia di persone lavorano stipate, l’una a fianco all’altra, in condizioni ambientali non proprio ottimali.

Tuttavia, esistono normative specifiche relative alla salute e alla sicurezza dei luoghi di lavoro che definiscono quali sono i parametri che i Contact Center devono rispettare. Si tratta di standard ben precisi in termini di distanziamento fra le postazioni, per esempio, ma anche in termini di luminosità dell’ambiente ed ergonomia della postazione.

L’immagine del call center come uno open space animato da mille voci e zero privacy è diventata ormai un’immagine vetusta. Oggi, infatti, molti Contact Center offrono ai propri collaboratori ambienti confortevoli, il giusto distanziamento soprattutto nel rispetto di quanto prescritto dalle normative di contenimento dell’emergenza Covid-19.

Quando si parla di ambiente di lavoro, però, si intende soprattutto il contesto umano e professionale in cui si trascorre una gran parte della propria giornata. Ecco perché, l’ambiente di lavoro ideale per chi lavora all’interno di un Contact Center deve essere amichevole e professionale al contempo, ma anche attento alle esigenze dell’altro, flessibile, pronto all’ascolto.

In NovaHolding da anni ci occupiamo di Outsourcing di Servizi, un’esperienza ormai consolidata che ci ha fornito conoscenze e strumenti adeguati per definire tre elementi immancabili in un ambiente di lavoro ideale per chi lavora in un call center.

Ogni giorno ci impegniamo affinché queste condizioni imprescindibili facciano parte della quotidianità dei nostri collaboratori. Il nostro obiettivo è garantire le migliori condizioni di lavoro, sia per quanto riguarda l’organizzazione degli spazi, sia per quanto riguarda il contesto umano e professionale.

Ti piacerebbe lavorare in un’azienda come Novaholding? Scopri le posizioni aperte e candidati subito!

L’ambiente di lavoro ideale secondo NovaHolding

Ecco quindi i 3 principi che, secondo noi di NovaHolding, un ambiente di lavoro ideale dovrebbe rispettare per garantire a chi lavora nei Contact Center di raggiungere ottime performance e soddisfazione personale:

  1. Empatia: un ambiente di lavoro empatico è quello in cui tutti sanno ascoltare e comprendere le necessità dell’altro. Se, per esempio, un collega mostra uno stato d’animo non tranquillo a seguito di una conversazione telefonica, un comportamento empatico consiste nel cercare di comprendere cosa ha turbato il o la collega. L’obiettivo non è entrare in merito alle questioni private dei collaboratori ma aiutarsi vicendevolmente a ritrovare il giusto equilibrio per proseguire con l’attività lavorativa in tutta serenità.
  2. Equilibrio: un ambiente di lavoro ideale è quello in cui tutti sanno trovare il giusto equilibrio tra impegni professionali e vita privata. Ci interessa conoscere i bisogni dei nostri collaboratori, motivo per cui i nostri operatori telefonici possono scegliere liberamente se lavorare di mattina o di pomeriggio. Ecco perché lavorare in NovaHolding può essere un impiego ideale per studenti universitari, neo mamme e neo papà, e chiunque altro abbia bisogno di un impiego flessibile per conciliare lavoro e vita privata.
  3. Condivisione: incentiviamo i nostri collaboratori a socializzare sul posto di lavoro, per esempio spendendo una breve pausa insieme, perché questo momento di socialità aiuta a creare legami amicali anche sul posto di lavoro. Instaurare legami umani più stretti sul posto di lavoro rende più facile la condivisione di obiettivi, strategie e soluzioni.

Ti piacerebbe lavorare in un ambiente di lavoro come quello in cui crede Novaholding? Scopri le posizioni aperte e candidati subito!